29 operatori di ricerca di Google per avere sempre i risultati che stai cercando

Ogni algoritmo è una serie di istruzioni: meglio le conosciamo e le usiamo, migliori sono i risultati che otteniamo. E questo è il caso di Google

Che cos'è Google? La domanda può sembrare un po 'sciocca, ma è molto probabile che poche persone possano rispondere con precisione. L'abitudine di cercare qualcosa su Google è diventata così quotidiana (e in qualche modo così efficace) che pochissimi di noi si sentono interessati a sapere cosa implica quel gesto e qual è lo strumento che usiamo ogni giorno.

In generale, molti di noi lo sanno: Google è un motore di ricerca. In pratica, questo è ciò che facciamo: digita qualcosa nella barra di ricerca di Google, invia il nostro termine di ricerca e ottieni una pagina con i risultati.

Alla mente dell'essere umano, questa operazione sembra relativamente semplice. La nostra lingua è così ampia che possiamo indagare, pensare a idee correlate, sinonimi, contrari, campi semantici, possiamo saltare da un argomento all'altro senza problemi importanti e altro ancora. Ma come può gestire una macchina che "pensa" solo in termini di 1 e 0? In che modo un'entità con possibilità così limitate può navigare nel vasto oceano della conoscenza e dell'informazione umana?

In un certo senso, quello era il genio dell'algoritmo di Google, che a differenza di altri motori di ricerca che esistevano o esistono fino ad oggi, è stato in grado di circolare attraverso lo sciame di documenti interconnessi che è il Web per tracciare qualcosa che una persona sta cercando, raccogliere i documenti che possono soddisfare questa ricerca e ordinarli in base alla probabile pertinenza per l'utente.

Poiché molti di noi sono ignari del mondo dell'informatica e degli algoritmi, di solito offriamo a Google lo stesso trattamento che daremmo a una persona a cui chiediamo qualcosa. E sebbene negli ultimi anni gli ingegneri dell'azienda abbiano lavorato per avvicinare il motore di ricerca a quella "umanizzazione2 del processo, la verità è che faremmo meglio a tenere traccia di ciò che è fondamentalmente un programma che segue una procedura prestabilita, è diciamo che "obbedisce" a parametri fissi. Conoscere tali parametri aumenta la possibilità di far funzionare la macchina come dovrebbe e a nostro vantaggio.

In questo spirito, questa volta riuniamo gli attuali operatori di ricerca di Google che aiutano il tuo algoritmo a comprendere meglio la domanda che ci poniamo. In tutti i casi, questi sono elementi che perfezionano la ricerca, limitandola o specificandola, in modo che sia possibile trovare il nostro ago nel pagliaio del Web. Vediamo

""

Se citi il ​​termine che stai cercando, stai dicendo a Google che vuoi trovare esattamente quell'espressione.

Esempio: "Delitto e castigo" si tradurranno nelle pagine in cui si trovano queste tre parole.

E

AND è un operatore logico molto conosciuto e impiegato in vari campi, compresa, ovviamente, la programmazione. La sua traduzione è la congiunzione "e". Nelle ricerche semplici, il suo utilizzo è alquanto superfluo, poiché per l'algoritmo di Google AND è per definizione implicito. Tuttavia, combinato con altri operatori può essere utile e potente.

Esempio: "Delitto e castigo" E libreria .

OR

OR è un altro operatore logico fondamentale, che in spagnolo equivale alla congiunzione disgiuntiva "o". In Google, viene utilizzato per cercare un termine o un altro o entrambi. Puoi anche sostituirlo con la barra verticale nel motore di ricerca di Google: | .

Esempio: "guerra e pace" O "guerra e pace" ti darà come risultato le pagine in cui si trovano queste due varianti del titolo del romanzo di Tolstoj. Variante: "guerra e pace" | "guerra e pace" .

-

Il segno meno prima di un termine di ricerca indica a Google che si desidera escludere quello, in particolare, che non è quello che stai cercando.

Esempio: la guerra di pace-tolstoj si traduce in pagine in cui compaiono le parole "guerra" e "pace" ma non "tolstoj".

*

L'asterisco è un altro simbolo frequente in alcuni linguaggi di programmazione, in cui viene utilizzato come "carattere jolly" che sostituisce uno o più caratteri. Questo è anche il caso di Google. Includendolo in una ricerca, Google capisce che al posto dell'asterisco può esserci una qualsiasi stringa di caratteri.

Esempio: "* della filosofia" è una ricerca in cui l'espressione esatta "della filosofia" sarà preceduta dai risultati di altre parole come definizione, scuola, significato, rivista e così via.

()

Le parentesi vengono utilizzate per raggruppare le espressioni di ricerca.

Esempio: ("guerra e pace" O "guerra e pace") E "prologo *" forniranno come risultati di ricerca le pagine in cui si trovano le espressioni tra parentesi (o entrambe), quindi la parola " prologo "seguito da qualsiasi stringa di caratteri.

$

Mettere il simbolo del dollaro davanti a una cifra indica a Google che stai cercando il prezzo di un prodotto. Vale la pena ricordare che questo operatore è utile nel caso di prezzi in valuta che utilizzano questo simbolo. Google riconosce anche il simbolo di euro (€).

Esempio: lavori completi $ 500 .

@

Preporre un arroba a un termine di ricerca lo limita ai social network.

Esempio: @pijamasurf

definire:

Questo operatore porta alla definizione del dizionario del termine che stai cercando. Inoltre, quando possibile, la scheda grafica visualizzata offre anche l'origine etimologica della parola, alcune idee associate, la sua traduzione in altre lingue e il suo uso storico. Vale la pena ricordare che i risultati potrebbero essere condizionati dalla configurazione della lingua principale del browser Web o dalla lingua predefinita dei servizi Google.

Esempio: definire: libro

cache:

Questo operatore viene utilizzato seguito da un URL per ottenere l'ultima versione di una pagina Web memorizzata nella cache di Google.

Esempio: cache: pijamasurf.com

filetype:

Un operatore che limita la ricerca a un tipo specifico di file di documento sulla rete. A questo proposito, è utile conoscere le estensioni con cui viene identificato un tipo di file in informatica. Finora, l'operatore ext: svolge la stessa funzione.

Esempio: tipo di file "franz kafka": pdf .

sito:

Questo operatore limita la ricerca sul sito Web indicato dopo i due punti o in un dominio Web specifico.

Esempio: sito buddismo: pijamasurf.com comporterà tutte le pagine su pijamasurf.com dove appare la parola buddismo . Nel caso del sito "filosofia": edu, lo stesso accadrà per le pagine che hanno il dominio .edu nel loro URL.

correlati:

Risulta in un sito correlato al dominio indicato.

Esempio: relativo: https: //www.wikipedia.org/

intitle:

Questo operatore genera pagine in cui il termine di ricerca dopo i due punti appare all'interno del tag del tuo codice HTML (che, come suggerisce il nome, si riferisce al titolo della pagina).

Esempio: intitle: lingua .

allintitle:

Simile al precedente operatore, ma con la particolarità che tutte le parole indicate devono essere all'interno del titolo della pagina.

Esempio: allintitle: letteratura barocca .

inurl:

In questo caso, la ricerca del termine indicato viene eseguita nella composizione dell'URL della pagina.

Esempio: inurl: borges .

allinurl:

Come il precedente, ma tutti i termini di ricerca devono essere visualizzati nell'URL della pagina Web .

Esempio: allinurl: jorge luis borges aleph .

intext:

Questo operatore cerca i termini di ricerca indicati all'interno del contenuto della pagina, ovvero ovunque tra i tag del codice HTML.

Esempio: intext: sito Freud: pijamasurf.com offrirà tutte le pagine del sito pijamasurf.com in cui appare la parola Freud .

allintext:

Come l'operatore precedente, ma cerca tutti i termini indicati dopo i due punti.

Esempio: allintext: sito del crimine e della punizione: pijamasurf.com .

meteo:

Offre di conseguenza le condizioni meteorologiche previste per l'ora corrente nel luogo indicato dopo i due punti.

Esempio: tempo: tulum .

scorte:

Offre le informazioni al momento di una società quotata in borsa nel mondo.

Esempio: azioni: uber .

mappa:

In questo caso, Google mostra come primo risultato una mappa del luogo indicato dopo i due punti.

Esempio: mappa: san francisco .

film:

Questo operatore riduce i risultati del termine cercato a pagine dedicate esclusivamente ai film.

Esempio: film: libertà .

in

Usando nel mezzo di due quantità, questo operatore dà vita allo strumento di conversione di Google, che funziona con buona parte delle unità fisiche di misura (peso, capacità, velocità, temperatura, tempo, ecc.) E anche con la valuta . In alcuni casi è preferibile conoscere le abbreviazioni delle unità da convertire, ma Google riconosce con ancora più precisione anche i nomi completi e in tutte le lingue.

Esempi: 700 pesos in euro, 4 lb in kg, 68 f in gradi celsius .

fonte:

Questo operatore lavora sui contenuti delle notizie di Google. Accompagnato da un termine di ricerca specifico, Google cercherà solo nella fonte di notizie indicata dopo i due punti. A questo proposito, è necessario conoscere bene i siti identificati dall'algoritmo come fonti di notizie.

Esempio: fonte di briscola: guardiano .

calcolatrice

Digitando la calcolatrice nella barra di ricerca di Google si otterrà una calcolatrice in cui è possibile eseguire operazioni matematiche di vario tipo.

[Operatori matematici]

In diversi casi è possibile ottenere il risultato di una semplice operazione matematica digitandola nel campo di ricerca di Google. In questo caso, il risultato verrà offerto nel calcolatore di Google.

Esempi: 5 + 7, 12% 5, senza 60, 4 ^ 6 .

tempo

Seguendo il nome di una città o di un paese, questo operatore restituisce l'ora corrente nel luogo indicato come primo risultato. Funziona anche con la parola ora .

Esempio: time buenos aires .

data

In questo caso, il risultato offerto è la data di oggi.

Esempio: data .

Alcune note aggiuntive

-Per il corretto funzionamento degli operatori con due punti, è necessario non lasciare spazio tra i due punti e il termine che segue (come mostrato negli esempi inclusi).

-Nel caso degli operatori meteorologici :, titoli: e mappa :, questi possono funzionare senza scrivere i due punti e separando il primo termine di ricerca con uno spazio; inoltre, almeno nel caso del tempo e delle mappe, sembrano funzionare anche usando parole equivalenti in una lingua diversa dall'inglese. Tuttavia, queste varianti non offrono sempre i risultati desiderati.

-Questi operatori possono anche essere utilizzati nella barra degli indirizzi del browser Chrome .

-Il modulo di ricerca avanzata di Google semplifica l'utilizzo di uno di questi indicatori, tuttavia, vale la pena ricordare che in quei campi non ci sono tutti quelli che abbiamo esaminato.

-Alcuni di questi operatori lavorano anche su altri siti appartenenti a Google (ad esempio YouTube) e poiché in alcuni casi la loro origine è nei linguaggi logici o di programmazione, è anche possibile utilizzarli in aree come il particolare motore di ricerca di un sito web, cataloghi di biblioteche elettroniche e altri sistemi informativi automatizzati .

Come commento finale, dobbiamo solo incoraggiarti a provare e sperimentare queste risorse, combinarle, vedere quali risultati ottengono in ognuna, ecc. Chissà: forse se li padroneggi, troverai sempre le informazioni che stai cercando in breve tempo.

Anche in Pajama Surf: 10 algoritmi che dominano il nostro mondo