Apple chiuderà iTunes dopo 18 anni

Cambiamenti imminenti nei servizi Apple

Forse domani o nei prossimi giorni, Apple annuncerà che chiuderà il suo servizio iTunes per diversificarsi in tre diverse piattaforme, una per la musica, una per la TV e un'altra per i podcast, in quanto hanno reso noti numerosi media anticipando ciò che accadrà presto.

Questo lunedì il CEO di Apple, Tim Cook, terrà un keynote in cui in prima istanza ci sono informazioni che parlerà dei nuovi software e dell '"approccio di Apple alle app ".

La piattaforma iTunes è stata lanciata nel 2001 da Steve Jobs, a quel tempo reagendo in modo tempestivo al fenomeno Napster, che ha permesso di condividere innumerevoli musica da pari a pari. Apple offriva un software più facile da usare e una quantità comparabile di musica, ma con il requisito di acquistare musica. A quel tempo, la misura era considerata una grande mossa da Jobs, ed era persino elogiata come possibile salvezza per l'industria della musica.

Apparentemente iTunes ha funzionato bene per Apple per un po ', nonostante momenti bui come il famigerato album degli U2 che l'azienda ha incorporato nei dispositivi dei suoi utenti senza chiedere. Di recente Spotify è diventato il sito più competitivo, superando iTunes negli abbonati e il mercato in generale si è concentrato sullo streaming, invece di acquistare e scaricare musica.

Come riportato da Bloomberg, la strategia di Apple è quella di riposizionarsi come società di "servizi di intrattenimento", piuttosto che come società di soli hardware .