Il Dalái Lama è stato ricoverato in ospedale in India per un'infezione al petto

Il leader in esilio è entrato in un ospedale a Nuova Delhi

Il leader in esilio del popolo tibetano, il Dalái Lama, è stato ricoverato oggi in un ospedale di Nuova Delhi a causa di un'infezione al petto, secondo i media internazionali. La condizione del Dalai Lama è stata descritta come stabile, sebbene rimarrà in trattamento per 2 o 3 giorni nella capitale dell'India. Speriamo non sia niente di grave.

La notizia suscita preoccupazione nonostante il fatto che potrebbe non essere un caso serio, perché la vita del Dalai Lama ha un significato non quantificabile per i suoi correligionari e in particolare per i 100.000 tibetani che vivono in India e ancora in attesa di essere riconosciuti e recuperare il Autonomia del Tibet, da cui furono spogliati dalla Cina. La morte del Dalai Lama potrebbe mettere in pausa questa lotta, dal momento che la piena investitura dell'istituzione dovrebbe attendere la sua reincarnazione, che ha detto potrebbe essere trovata in India, ma a volte ha suggerito che il suo lignaggio potesse finire la sua morte È stato anche affermato che i seguaci non riconosceranno alcun "nuovo Dalai Lama" nominato dalla Cina.

Le comunità buddiste hanno dimostrato di organizzare meditazioni e di chiamare buddisti o persone inclini alla pratica della compassione a pregare per il Dalai Lama stasera.