L'origine del fenomeno religioso e il significato del sacro

Un'affascinante conversazione con Agustín Pániker

In una conversazione divertente e profonda sul fenomeno religioso, Agustín Pániker esplora i punti in comune e le differenze importanti tra le religioni, prendendo una prospettiva ermeneutica e fenomenologica.

Pániker è un intellettuale spagnolo dedicato allo studio delle religioni, in particolare delle tradizioni indiane. Lavora come professore in varie università ed è direttore della casa editrice Kairós. Pániker è il figlio del filosofo e politico Salvador Pániker e nipote di Raimon Panikkar, uno dei grandi studiosi della religione del 20 ° secolo, particolarmente rilevante nel dialogo interreligioso.

Conversando con Beatriz Calvo di Ariadna TV, Pániker svela il fenomeno religioso, dalla sua origine sciamanica alle sue varie trasformazioni in un dialogo costruttivo costante. Pániker sostiene che non è facile definire la religione, ma che tutte le sue manifestazioni sono valide e hanno un ruolo importante nel modellare lo spirito umano. Le religioni hanno una funzione sociale molto importante nel fornire una struttura etica e, naturalmente, un'altra dimensione che è orientata verso il trascendente, postulando la possibilità di una verità suprema e di un'esistenza "sacra", in cui fiumi, montagne, foreste, ecc., hanno un valore spirituale. Viene delineata una definizione di sacro: l'intera manifestazione del divino dall'immanente.

Nella seconda parte della conversazione, viene esplorato il fenomeno religioso nella modernità, la penetrazione del dharma indiano nella società materialista, nelle sue varie manifestazioni come la " consapevolezza "; sincretismo, come quello che si è verificato in Cina per millenni ma che ora diventa più pronunciato e diffuso; e le moderne religioni secolari, come il consumismo o il marxismo, che hanno le loro "promesse di felicità", i loro "sacerdoti" e così via. Un mondo in cui il religioso è privatizzato e la religione diventa una spiritualità individuale, finendo per far "governare la società per inerzia economica". Questi sono solo alcuni degli argomenti che vengono toccati in questo panorama di religiosità, con particolare attenzione al misticismo e alla saggezza.