Il potere di non voler e non fare: passaggi chiave di 'Tao Te Ching' commentati da Ursula K. Le Guin

Il "Tao Te Ching" è uno spirito classico, un fiume che scorre sotto tutti i fiumi e non cesserà mai di essere in vigore.

Il Tao Te Ching è senza dubbio uno dei grandi tesori della saggezza del mondo e uno dei libri più enigmatici e profondi mai concepiti. La loro influenza non è quantificabile e con il passare del tempo le versioni che sono state fatte e i loro commenti diventano quasi innumerevoli. Sebbene ci siano indubbiamente traduzioni accademiche e più precise accademicamente, la versione della scrittrice Ursula K. Le Guin è un piccolo gioiello. Sebbene Le Guin non parlasse cinese, la sua sensibilità per la parola e il significato dell'opera brilla nella sua versione. Le Guin, recentemente deceduto, ha trascorso decenni assaporando il testo, lavorando ai capitoli, trattandolo come "un venerabile oggetto di mistero". Il suo primo incontro con lui fu quando era bambino, quando osservò che suo padre prendeva appunti dal testo (dalla versione di Paul Carus del 1898). Come racconta il sito di Brain Pickings, suo padre gli disse che stava prendendo appunti sui capitoli che voleva essere letto al suo funerale. Le Guin afferma che nell'enorme incertezza che circonda il testo, c'è qualcosa di brusco che "parla alle persone di tutto il mondo come se fosse stato scritto ieri". Forse nessun altro libro ha una dimensione sia senza tempo che universale. Potrebbe essere letto in altri mondi e in altri eoni e sarebbe altrettanto profondo. Nel primo capitolo, Le Guin afferma che è impossibile tradurre ma che contiene l'intero libro, come Aleph. Traduciamo la tua versione:

Il percorso che puoi percorrere

Non è il vero percorso.

Il nome che puoi dire

Non è il vero nome.

Cielo e terra

Cominciano nel senza nome:

il nome è la madre

Delle diecimila cose.

L'anima senza desideri

vedi il nascosto

l'anima che vuoi sempre

Vedi solo quello che vuoi.

Due cose, un'origine,

di nome diverso,

la cui identità è mistero.

Mistero dei misteri!

La porta è nascosta

Le Guin commenta il testo:

Tutto ciò che dice Lao-Tse è inafferrabile. La tentazione è di cogliere qualcosa di tangibile nell'infinita ingannevole semplicità delle parole ... È la profonda modestia del linguaggio che offre ciò che così tante persone per così tanti secoli hanno trovato in questo libro: una pura comprensione del mistero di cui facciamo parte.

Il tao è il percorso apofatico per eccellenza. Ci ricorda che tutto ciò che diciamo di lui non è lui ((anche "lui" o "esso" non può mai riferirsi a ciò che è.) Il mistero è irraggiungibile attraverso il linguaggio, persino la conoscenza, eppure, misteriosamente, possiamo fare un'esperienza nel silenzio e nella non-azione di ciò che allo stesso tempo trascende tutte le cose e allo stesso tempo è la più pura immanenza. La cosa più vicina al tao in Occidente è il misticismo apofatico di autori come Dionisio Aeropagita o Meister Eckhart Dioniso parlò di una "oscurità luminosa" o di una conoscenza del super essenziale attraverso l'ignoranza di tutte le cose. Lao-Tse scrive in questo prezioso capitolo:

Riesci a mantenere la tua anima nel tuo corpo,

aspetta uno

Per imparare ad essere tutto?

Puoi focalizzare la tua energia,

morbido, tenero,

e imparare ad essere un bambino?

Riesci a mantenere l'acqua ferma e chiara

riflettere senza annebbiamento?

Puoi amare le persone e governare,

e farlo attraverso il non farlo?

Aprendo, chiudendo la Porta del Paradiso,

puoi essere come l'uccello con i suoi piccioni?

Attraversando il cosmo luminoso,

Riesci a sapere attraverso il non sapere?

Dare alla luce, nutrire,

trasportare e non avere,

agire e non possedere,

guida e non inviare:

Questo è il potere misterioso.

Le Guin ritiene che l'insegnamento Lao-Tse più rilevante per il nostro tempo abbia a che fare con la sua concezione del potere. "Lao-Tse, un mistico, demistifica il potere politico", afferma. Il potere non è qualcosa che viene conquistato e mantenuto magicamente, né autoaffermazione. "Il potere non è una virtù, è il risultato della virtù." Questo è essenziale. Il potere è disponibile per tutti coloro che seguono il percorso, ma quelli che seguono il percorso non vogliono il potere. Il suo potere è proprio nel non volere. La tua libertà, obbedendo a ciò che non ha nome. Le cose accadono da sole. Si tratta solo di lasciar passare il mistero. Sii gentile, in modo che il flusso scorra. "Non attenersi al potere, ha un vero potere", dice il testo. "Il bene, l'atto davvero buono non sembra finire." Y:

Le persone che trattano l'organismo politico

delicatamente come il tuo stesso corpo

Sono degni di governare la comunità.