L'AIDS potrebbe scomparire presto: la medicina riesce a fermare la trasmissione dell'HIV

La ricerca storica determina che un trattamento antiretrovirale blocca la trasmissione dell'HIV

I risultati di un'indagine medica suggeriscono che la fine dell'epidemia di AIDS potrebbe essere vicina, dopo che uno studio condotto da medici dell'University College di Londra è stato in grado di sopprimere l'infezione da HIV con farmaci antiretrovirali.

Con il trattamento antiretrovirale, le persone infette sono state lasciate in una condizione in cui non potevano infettare un'altra persona, anche se avessero fatto sesso senza preservativo o qualche altro tipo di scambio. Lo studio ha sperimentato quasi un migliaio di coppie di uomini europei, in cui uno di loro aveva l'HIV e stava ricevendo un trattamento per sopprimere il virus. Alison Rodgers dell'University College di Londra ha mostrato grande entusiasmo per i risultati, suggerendo che questa potrebbe essere la fine dell'HIV. Sebbene lo studio sia stato condotto con coppie gay, l'efficacia dei farmaci è ugualmente applicabile al sesso eterosessuale.

Ora la cosa importante, secondo il professor Rodgers, è creare i canali per pubblicizzare queste informazioni e consentire alla terapia di essere accessibile alle persone infette. Attualmente ci sono circa 40 milioni di persone con questo virus, di cui circa la metà riceve un trattamento antiretrovirale. Una certa percentuale non viene diagnosticata, di solito a causa dello stigma della prova e della discriminazione che esiste contro gli omosessuali.

Vi è la fiducia che i risultati siano prove scientifiche conclusive che dimostrano che i pazienti in trattamento non possono trasmettere l'HIV ad altri attraverso il contatto sessuale. Senza dubbio, questo è un giorno storico per la medicina. Forse nei prossimi anni il paradossale e tragico risultato del fare l'amore può causare la morte viene eliminato.