In questi 6 paesi esiste già la parità di genere sul posto di lavoro

Un rapporto della Banca mondiale mostra progressi nell'uguaglianza di genere sul lavoro

In uno studio condotto dalla Banca mondiale sull'uguaglianza di genere sul lavoro, è emerso che ci sono già sei paesi che raggiungono il punteggio più alto nei loro criteri per valutare l'uguaglianza di genere sul lavoro.

Belgio, Danimarca, Svezia, Lettonia, Francia e Lussemburgo hanno ottenuto un punteggio di 100. Lo studio ha misurato otto indicatori, dalla libera circolazione alle pensioni, prendendo in considerazione aspetti legali che potrebbero limitare l'occupazione delle donne o la capacità imprenditoriale.

Dall'inchiesta è emerso che il punteggio globale è passato da 70 a 75 in media, con 39 paesi con rating superiore a 90, 26 dei quali con un reddito economico elevato. Paraguay e Perù sono riusciti a entrare nella lista dei più alti, che rappresentano l'America Latina.

In Asia meridionale si è notato il miglioramento più grande, seguito dall'Africa sub-sahariana, dove è passata da 64 a 69. I paesi del Nord Africa e del Medio Oriente sono rimasti i più bassi nella valutazione.

Quindi è una notizia positiva in generale, anche se ovviamente c'è molto da migliorare su questo tema.

Con le informazioni di The Guardian