L'editore di JK Rowling pubblicherà 4 libri sulla storia della magia

Arti oscure, erbologia e divinazione saranno alcuni dei temi di questi libri sulla storia della magia che saranno presto pubblicati da Pottermore

Con una certa frequenza, alcune delle opere letterarie più celebri sono il risultato di un processo di ricerca laborioso e talvolta profondo. È vero che alcuni scrittori svolgono questo compito per il proprio piacere e si può dire che al ritmo dei loro interessi e curiosità, ma anche quando ciò accade, in un modo un po 'più libero, se il tempo investito nella raccolta di informazioni è stato misurato, il loro sistematizzazione e suo riutilizzo, senza dubbio il calcolo rivelerebbe che un professionista della scrittura non è lontano dal tempo dedicato a una materia che, ad esempio, un ricercatore accademico.

In tal senso, ci sono scrittori che, in qualche modo inaspettatamente, finiscono per essere specialisti in un campo specifico, forse con meno rigore rispetto ad altre professioni, ma non sempre con meno conoscenza.

Senza che questo sia strettamente il caso di JK Rowling, è innegabile che nel mondo immaginario che l'autore ha costruito nella sua saga di Harry Potter vi sia abbondanza di conoscenza di vari campi che hanno il tema generale del libro come tema comune: la magia.

Come è noto, per lungo tempo la magia è stata un concetto ampio nella cui storia è possibile trovare lo sfondo di diverse conoscenze scientifiche (in particolare chimica, fisica, botanica, anatomia e fisiologia) e anche filosofiche o religiose. L'idea della magia era, in un certo senso, un atteggiamento globale nei confronti della realtà, quindi domande, indagini, riflessioni e altro erano distaccate dal suo esercizio.

In parte per trarre vantaggio da questa associazione tra magia e lavoro di Harry Potter, l'editore di JK Rowling, Pottermore, ha annunciato la pubblicazione di quattro libri sulla storia della magia, che esploreranno alcune "discipline" che si svolgono in la saga, ovvero le arti oscure, pozioni ed erbologia, divinazione e astronomia e, infine, creature magiche.

Come vediamo, questi non sono solo argomenti interessanti in sé, ma hanno anche un'ampia tradizione di conoscenza.

Quando è stato pubblicato, i libri hanno avuto come ispirazione principale una mostra organizzata dalla British Library nel 2017, Harry Potter - A History of Magic, in cui i manoscritti originali della saga scritti da Rowling sono stati mostrati al pubblico insieme a una selezione di oggetti e libri a cura della biblioteca che testimoniano lo sviluppo della magia in diversi periodi della civiltà.

Pottermore ha in programma di pubblicare i libri per giugno, per il momento solo in formato elettronico e in inglese.

Al di là del livello di serietà, si tratta di opere che contribuiranno indubbiamente a mantenere la curiosità e l'interesse per un argomento affascinante come la magia, che fa apparire e comprendere il mondo in modo diverso.

Anche in Pajama Surf: cos'è la magia? (breve saggio sulla sua anatomia eterea)