'Parade': lo strano lavoro in cui Erik Satie, Pablo Picasso e Jean Cocteau hanno collaborato

Un'opera peculiare che ha riunito tre giganti dell'arte francese

Nel 1917, nel mezzo della guerra, fu presentata a Parigi un'opera che sarebbe passata alla storia unendo tre delle menti più creative e grandiose del ventesimo secolo: il musicista e spiritista Erik Satie, il pittore Pablo Picasso e lo scrittore, artista e regista Jean Cocteau.

Questo inaspettato trio di colleghi si unì per creare un'opera di balletto burlesque chiamata Parade, ispirata a un'idea tematica di Cocteau, con musica di Satie e costumi e scenografie di Picasso. Lo spettacolo è stato ballato dalla compagnia di balletto russa del famoso uomo d'affari Sergei Diaghilev.

Come previsto, il lavoro ha generato confusione e persino un certo scandalo mettendo in discussione e deridendo i valori stabiliti in un momento particolarmente delicato, a causa dei nazionalismi riemersi con la guerra in tutta Europa. Attualmente l'estetica può sembrare datata e solo una curiosità, ma al momento i disegni di Picasso erano in qualche modo inauditi.

In questo video Jean Cocteau descrive la genesi di Parade :

Anche in Pajama Surf: i dipinti di Picasso tra 8 e 13 anni