Pfizer ha nascosto che uno dei suoi farmaci potrebbe prevenire l'Alzheimer

Nel 2015, i ricercatori di Pfizer hanno scoperto che uno dei loro farmaci preferiti, Enbrel, sembrava ridurre l'Alzheimer

Nel 2015, i ricercatori di Pfizer hanno scoperto che uno dei suoi principali farmaci, Enbrel, usato per combattere l'artrite reumatoide, sembrava ridurre l'Alzheimer fino al 64%. Ciò è stato dimostrato dall'analisi di migliaia di sinistri assicurativi. Tuttavia, la verifica di tali risultati costerebbe un sacco di soldi e diversi anni di studi clinici. Una presentazione interna dell'azienda recita:

Enbrel potrebbe potenzialmente prevenire, trattare e rallentare la progressione della malattia di Alzheimer in sicurezza.

L'anno scorso il colosso farmaceutico ha annunciato che avrebbe smesso di studiare nuove medicine, il trattamento dell'Alzheimer e il morbo di Parkinson. Si diceva che la società avesse investito senza successo in quelle aree e che la compagnia avesse informato i suoi investitori che il loro denaro sarebbe stato investito meglio in altre aree di ricerca.

In una dichiarazione, Pfizer ha affermato che si trattava di "un esercizio di riallocazione", rivolto a settori in cui la sua "competenza scientifica è più forte". Ma così facendo, come rivelato dal Washington Post, la società ha scelto di non menzionare o condividere i risultati dello studio che, come afferma la BBC, potrebbe avere "grandi implicazioni nella lotta contro l'Alzheimer", essendo questa malattia una delle più grandi sfide per la scienza.

Oltre a ciò, per ora è solo ipotetico determinare i motivi per cui Pfizer ha scelto di escludere questa linea di ricerca - sebbene la società sostenga che si tratta di un indizio falso, poiché il farmaco non "penetra efficacemente nel tessuto cerebrale" - che È molto discutibile che i risultati non siano stati resi pubblici. Pfizer sostiene che non voleva che i ricercatori seguissero un "percorso non valido".

Tuttavia, la comunità scientifica sottolinea che era eticamente importante pubblicizzare quei risultati. Diversi ricercatori ritengono che questi dati siano stati (e siano) estremamente preziosi per gli scienziati, indipendentemente dal fatto che il farmaco abbia avuto un'applicazione plausibile come trattamento o meno. Alcuni suggeriscono che il motivo per cui Pfizer ha messo da parte questa linea di ricerca ha a che fare con il fatto che Enbrel non è più protetto da un brevetto esclusivo, cioè non potrebbe più essere il nuovo Viagra di Pfizer. Come previsto, Pfizer nega questo e sostiene che è stata solo una decisione basata sulla scienza.