Se potessi tornare indietro nel tempo, che consiglio daresti al tuo io più giovane?

Per vivere hai bisogno di esperienza

Se potessi tornare indietro nel tempo per incontrare una versione più giovane di te stesso (o te stesso), trarrai vantaggio da quel momento per dare il tuo giovane e inesperto consiglio di sé che gli sarebbe servito in futuro?

Da questa domanda, Robin Kowalski e Annie McCord, ricercatori dell'Università di Clemson negli Stati Uniti, hanno condotto uno studio con 400 volontari di età superiore ai 30 anni, a cui è stato inizialmente chiesto di immaginare quando avevano 18 anni anni. Con questo pensiero in mente, i volontari hanno ricevuto un questionario sui consigli che avrebbero dato al loro io più giovane, riguardo a cinque aspetti essenziali della vita:

  • soldi
  • Relazioni personali
  • educazione
  • Senso di sé e benessere
  • Obiettivi di vita

Tra i consigli raccolti, alcuni sono gli stessi che sono sempre stati ascoltati, espressi anche in modo molto generale: "Non fumare", "Non sprecare i tuoi soldi", "Fai ciò che ami" e così via.

Altri, tuttavia, erano particolarmente importanti e lo dicevano anche in modo esauriente; per esempio:

"Il denaro è una trappola sociale".
"Quello che fai due volte diventa un'abitudine; fai attenzione a quello che fai."
"Direi che non basare mai le tue decisioni sulla paura."

Altri importanti suggerimenti di questo studio sono stati i seguenti:

"Sii più gentile con te stesso."
"Conosci sempre il tuo valore."
"Il mondo è più grande di quanto pensi e le tue preoccupazioni non sono così importanti come pensi, sii solo te stesso".
"Non preoccuparti se sembri diverso (o se ti senti diverso) rispetto alla maggior parte delle altre persone. C'è molto di più per te di quello che gli altri vedono in superficie."
"Non lasciarti trasportare dalle difficoltà del momento: sono solo temporanee."
"Non pensare al passato. Solo perché era così non significa che accadrà allo stesso modo in un'altra occasione."

In un terzo momento dello studio ai volontari è stato chiesto se avevano applicato nella loro vita i consigli che davano al loro io più giovane (senza dubbio, la cartina di tornasole di tutti i consigli). In questo caso, quasi sette partecipanti su 10 (65, 7%) hanno risposto affermativamente, aggiungendo che erano diventati così più la persona che volevano essere e meno quella che la società chiedeva di essere.

In tal senso, una delle conclusioni più eloquenti dello studio è stata proprio quella di dimostrare che ogni persona dovrebbe ascoltare se stessa con più attenzione e più seriamente.

Anche in Pajama Surf: 10 cose che ci avrebbero aiutato molto ad ascoltare quando avevamo 20 anni