Sugli importanti vantaggi della lettura ad alta voce

Leggere ad alta voce è un modo per arricchire la lettura e la conoscenza

Per migliaia di anni l'umanità non ha conosciuto la lettura a bassa voce, ma ha letto o recitato testi oralmente. È stato detto che Aristotele aveva la rara capacità di leggere libri senza dover usare gli schiavi per leggere ad alta voce. Sant'Agostino fu sorpreso dal fatto che il suo insegnante Sant'Ambrogio avesse la capacità insolita di leggere i libri da solo, in silenzio. In uno dei suoi dialoghi, Platone aveva già messo in dubbio se la parola scritta avrebbe significato un danno per la memoria della gente, illustrandola con il mito del dono della scrittura che il re Thamus ricevette dal dio Theuth (o Tot); il re aveva suggerito che in futuro le persone sembrerebbero solo saperlo ma non lo saprebbero davvero, a seconda del testo scritto.

Quanto sopra serve solo a ricordarci l'importanza originale del linguaggio orale, che è il linguaggio poetico e per molti versi un linguaggio efficace, in grado di produrre una certa energia a causa del ritmo e dell'intonazione. Al momento abbiamo perso la tradizione della lettura ad alta voce, tranne nel caso in cui i bambini vengono letti o in momenti eccezionali. Ma ci sono molti vantaggi per quanto riguarda la lettura ad alta voce, alcuni estetici e alcuni mnemonici. È noto che apprendiamo un testo più facilmente quando viene cantato o recitato.

Come recupera il quotidiano La Vanguardia, l'autore Meghan Cox afferma nel suo libro The Enchanted Hour :

Il tempo che passiamo a leggere ad alta voce non assomiglia a nessun altro. Un'alchimia miracolosa accade quando qualcuno legge ad un'altra persona, un'alchimia che trasforma le cose ordinarie della vita - un libro, una voce, un posto per sedersi e un po 'di tempo - in un cibo incredibile per il cuore, la mente e l'immaginazione

[...] Sarebbe un errore relegare la lettura ad alta voce solo nel territorio dell'infanzia. Gli adolescenti e gli adulti che vengono letti non ricevono così tanta attenzione dalla comunità scientifica, ma è indiscutibile che ne traggano anche beneficio intellettuale, emotivo, letterario e persino spirituale. Per gli adulti esausti di mezza età, la cui attenzione è presente in mille posti, prendere il tempo di leggere ad alta voce può essere come applicare una lozione calmante sull'anima. Per gli anziani, i suoi effetti possono essere confortanti e tonificanti, come l'assunzione di un tonico riparativo o di una medicina.

Leggere ad alta voce ci permette di percepire le emozioni in modo più intenso e anche condividere la lettura, fare dei libri un evento nella nostra vita. È una chiamata al potere e alla bellezza della lingua orale combinati, naturalmente, alla lettura e ai libri, che sono i grandi depositi di intelligenza e conoscenza del mondo.